Giovani: i colpi di testa non sono il problema: il copricapo da calcio può ridurre i rischi di commozione cerebrale, rapporti di studio

Jun 14, 2019


Per migliorare la prevenzione delle commozioni cerebrali nel calcio, molti allenatori delle giovanili hanno insegnato ai propri giocatori a evitare i colpi di testa. In seguito al divieto parziale dei colpi di testa da parte della US Soccer Federation del 2015, molti campionati stanno addirittura vietando i colpi di testa per gruppi di età specifici. Ma evitare semplicemente le intestazioni non risolve la radice del problema.

Negli ultimi due decenni, la consapevolezza delle commozioni cerebrali è salita alle stelle. Con la consapevolezza è arrivata la preoccupazione che i colpi di testa fossero responsabili dell'alto potenziale di traumi cerebrali nel calcio. Nello specifico, il calcio ha il più alto tasso di traumi tra le atlete .

Con l’aumento della conoscenza delle commozioni cerebrali, ora comprendiamo che non è solo il contatto con la testa che porta alle commozioni cerebrali. Grazie a queste conoscenze e alle ricerche in corso, è diventato evidente che colpire di testa la palla non è la causa principale delle commozioni cerebrali.


Qual è la causa più comune di commozioni cerebrali nel calcio?

Nel calcio, la causa più comune di commozione cerebrale sono le collisioni. Le collisioni corpo a corpo possono generare molta forza, soprattutto se i giocatori corrono l'uno verso l'altro. Ciò può generare una forza sufficiente a scuotere il cervello in modo significativo, causando danni permanenti mentre il cervello rimbalza all'interno del cranio, danneggiandosi.

Una commozione cerebrale vera e propria può verificarsi anche senza un impatto diretto sulla testa, sebbene le collisioni testa a testa siano la causa principale. Sfortunatamente, le collisioni sono difficili da prevenire senza ridurre la natura competitiva del gioco.


Colpire la palla di testa può provocare una commozione cerebrale?

Sebbene i colpi di testa non siano la causa principale, non sono del tutto privi di rischi. Le stime attuali suggeriscono che i colpi di testa possono contribuire a circa il 10% delle commozioni cerebrali. Tuttavia, queste commozioni cerebrali sono generalmente indirettamente legate alla condizione, piuttosto che alla causa diretta. Questi colpi più leggeri sono più spesso legati all'impatto sub-concussivo.

Gli impatti sub-concussivi non rappresentano un rischio permanente quanto una commozione cerebrale in piena regola. Ma sono abbastanza gravi da influenzare la funzione cerebrale nei successivi 1-2 giorni.

Secondo uno studio pubblicato su EBioMedicine , colpire di testa un pallone da calcio può causare cambiamenti immediati nel cervello. Sebbene i cambiamenti siano piccoli, influenzano sia la risposta motoria che il richiamo della memoria fino a 24 ore. Altri studi sia nel Regno Unito ( Università di Stirling ) che negli Stati Uniti ( Einstein Institute di New York ) hanno confermato questi risultati.



Copricapo per prevenire traumi cerebrali da calcio

Sebbene non esista un modo sicuro per prevenire completamente le commozioni cerebrali, un recente studio di laboratorio condotto dal Virginia Tech Casco Lab (lo stesso laboratorio che classifica i caschi da football americano e da hockey) ha concluso che i copricapi da calcio possono ridurre significativamente il rischio. Diminuire il rischio di commozione cerebrale non solo protegge la tua testa, ma ti mantiene in gioco.

Fasce per capelli “Concussion” per il calcio

Secondo il Virginia Tech Casco Lab, è stato dimostrato che caschi e fasce per la testa riducono significativamente l’impatto delle collisioni. Di conseguenza, i modelli della Virginia Tech concludono che riducono drasticamente il rischio di traumi cerebrali. Nel calcio, la maggior parte dei giocatori preferisce la protezione a fascia rispetto ai tradizionali caschi a copertura totale. Sono leggeri, traspiranti e non ostacolano la tua visione o il tuo gioco.


Secondo Virginia Tech, l' ExoShield Head Guard è il prodotto più protettivo e riduce il rischio di lesioni alla testa dell'84%. Con materiali di livello militare, è in grado di assorbire un impatto tremendo. Inoltre, uno studio di 2 anni su giocatori di calcio delle scuole superiori condotto dall'Università del Wisconsin Madison ha dimostrato che, mentre il copricapo "medio" non riduceva significativamente il rischio di traumi cerebrali, il caschetto Storelli ExoShield riduceva statisticamente il rischio relativo di traumi cerebrali del 60% , l'unico prodotto studiato per ottenere un beneficio statistico.

Il copricapo da calcio non è affatto una soluzione perfetta contro le lesioni alla testa. Nella migliore delle ipotesi, può aiutare a ridurre i rischi. Ma per i genitori e i giocatori che preferiscono andare sul sicuro, può rappresentare un’opzione pratica.

Guarda il video qui sotto per vedere come la protezione per la testa Storelli ExoShield assorbe la forza di una palla da bowling:

Paradenti


Negli anni '60 furono citati studi che affermavano che i paradenti potevano prevenire le commozioni cerebrali, ma le loro ipotesi non furono mai dimostrate. Tuttavia, le aziende hanno utilizzato lo studio per convincere le persone ad acquistare paradenti per prevenire traumi cerebrali.

Studi più recenti non hanno trovato prove che i paradenti prevengano le commozioni cerebrali.

Insegnare il gioco sicuro e la forma corretta aiuta a prevenire le commozioni cerebrali nel calcio


Oltre a vietare le intestazioni, ora si sta procedendo verso l'insegnamento della forma corretta. La verità è che i giocatori competitivi colpiranno di testa la palla indipendentemente dal fatto che gli venga insegnato o meno come farlo. Possono ridurre i rischi imparando la forma corretta dell'intestazione.

Inoltre, le collisioni non sono qualcosa che può essere completamente evitato nel gioco competitivo. Insegnando il gioco sicuro, gli allenatori possono aiutare i giocatori ad imparare ad affrontare situazioni ad alto rischio con meno rischi.

La combinazione di gioco sicuro, forma corretta e copricapo protettivo aiuta i giocatori a giocare al meglio rimanendo al sicuro.

Scopri di più sui rischi e sulla prevenzione: infortuni alla testa nel calcio, 7 fatti che devi sapere .
Cart Close
Updating