Gioventù: la fisica degli impatti e del copricapo del calcio

Jan 1, 2021


*Questo articolo fa parte di una serie educativa per genitori di calciatori e giocatori alle prime armi*

Negli ultimi anni il mondo del calcio ha rivolto la sua attenzione agli infortuni alla testa. Ora i ricercatori stanno iniziando a guardare alla scienza per comprendere l’impatto degli infortuni alla testa sulla salute immediata e a lungo termine dei giocatori.

Allenatori, giocatori e genitori sono ansiosi di trovare modi per ridurre i rischi di lesioni alla testa, in particolare di traumi cerebrali, durante gli allenamenti e le partite. Questo post esaminerà i meccanismi di ciò che accade sia durante un colpo di testa che in una collisione. Vedremo anche cosa ci dice questa ricerca sui modi migliori per prevenire lesioni cerebrali traumatiche nei giocatori.

Cos'è una commozione cerebrale?

Una commozione cerebrale, nota anche come lesione cerebrale traumatica (o TBI), si verifica quando si verifica un forte colpo o impatto alla testa (a causa di una caduta, collisione o colpo). Questo impatto fa sì che il tessuto cerebrale rimbalzi sulla superficie dura del cranio, causando danni significativi a cellule e nervi. Il danno derivante da una commozione cerebrale può influenzare la funzione cerebrale, le sostanze chimiche e, in alcuni casi, causare vertigini, nausea e problemi alla vista.

Oltre a una commozione cerebrale vera e propria, il cervello può essere colpito da effetti sub-concussivi, che non raggiungono il livello di commozione cerebrale (ad esempio, dove il danno fisico è immediatamente osservabile dopo l'impatto). Tuttavia, a lungo termine potrebbero essere dannosi per la salute del cervello. In questo modo, i colpi di testa (direttamente o indirettamente) possono portare sia a commozioni cerebrali che a effetti sub-concussivi.

Cosa succede al tuo cervello in un colpo di testa?

Il colpo di testa è un'azione specifica che si verifica nel calcio. Il giocatore usa la testa per colpire la palla e mandarla in una direzione particolare.

Se eseguita in modo errato, la forza della palla può colpire la testa e far rimbalzare il cervello nel cranio. I ricercatori hanno scoperto che se un giocatore è impreparato, la posizione della testa e del collo aumenta il rapporto massa della palla-massa di contatto. Ciò significa che più forza entra direttamente nella testa dalla palla e aumenta il rischio di lesioni.

Infatti, in uno studio retrospettivo del 2018 sui giocatori di calcio delle scuole superiori, le commozioni cerebrali dovute a colpi di testa rappresentavano solo il 28% degli infortuni, di cui il 70% erano dovuti al contatto tra giocatori. Molti ricercatori si sono chiesti se la ripetizione della rotta abbia effetti cognitivi a lungo termine, ma finora la ricerca non è conclusiva.

Quando i giocatori vengono allenati nella corretta tecnica di testa, compresa la preparazione e la tensione della schiena e del collo, può essere utile disperdere la forza e assorbire l'impatto della palla attraverso tutto il corpo. Ciò significa che la testa e il cervello non sostengono l'intero impatto della palla e c'è una variazione minore di velocità per il cervello all'interno del cranio. Tuttavia, nuovi studi stanno facendo luce sui potenziali rischi dei colpi di testa, ed è possibile che i rischi siano inerenti all'atto di colpire anche con una forma perfetta.

Cosa succede al tuo cervello durante una collisione?

Gli infortuni alla testa più comuni nel calcio si verificano quando un giocatore si scontra con un altro giocatore (o con il gomito, il ginocchio o la testa) mentre cerca di prendere la palla. Se colpiscono frontalmente, la forza lineare dell'impatto fa sì che il cervello colpisca la parte interna del cranio nella stessa direzione in cui viaggiava inizialmente. In questo tipo di collisione, il cervello può anche rimbalzare e rimbalzare indietro per colpire il cranio nella direzione opposta causando danni ad entrambe le aree del cervello.

Alcune collisioni o cadute possono causare danni rotazionali, danneggiando il cervello senza impatto o colpi alla testa. Se un colpo o una caduta sono inattesi o angolati, possono far scattare indietro la testa e imporre una forza rotatoria sul cervello. In questo tipo di lesione, il cervello colpisce il cranio in più siti e stira i nervi, quindi il danno può essere più significativo.

Come il copricapo può proteggere il tuo cervello dalle lesioni

Uno studio di laboratorio condotto da Virginia Tech ha scoperto che il copricapo da calcio, in particolare il copricapo come lo Storelli ExoShield Soccer Head Guard , può ridurre il rischio di lesioni alla testa nel calcio fino all'84%. Il casco è realizzato in schiuma di tipo militare progettata per attutire i colpi più forti, proprio come quelli derivanti da un impatto con ginocchio, gomito, spalla o testa, che causano la maggior parte delle lesioni alla testa nei calciatori.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sui traumi cranici nel calcio, i copricapi protettivi da calcio possono rappresentare un passo promettente nella prevenzione di gravi lesioni alla testa dei giocatori. Contattaci oggi per ulteriori informazioni su questo dispositivo di protezione e consulta la nostra pagina del prodotto ExoShield Head Guard per ulteriori informazioni e dati pertinenti.
Cart Close
Updating