Guida dalla A agli infortuni nel calcio e agli attrezzi per prevenirli | Storelli

May 4, 2022


Il calcio è uno sport generalmente sicuro, ma i giocatori possono subire infortuni quasi ovunque, dalla testa ai piedi. Il fattore chiave, ovviamente, è indossare l’equipaggiamento protettivo adeguato per evitare questi infortuni. Questo post esaminerà l'alfabeto degli infortuni nel calcio e gli strumenti per proteggersi da essi.

Lesioni del legamento crociato anteriore (LCA).

Una rottura o distorsione del legamento cruciale anteriore (ACL), una delle fasce di tessuto che collega il femore (osso della coscia) alla tibia (stinco). Gli infortuni al legamento crociato anteriore (ACL) sono uno degli infortuni più comuni nel calcio e spesso si verificano quando i giocatori vengono placcati, tagliati troppo rapidamente o sbilanciati. Questo di solito si verifica durante la difesa.

Prevenire le lesioni del legamento crociato anteriore (ACL).

Abrasioni (bruciatura del tappeto erboso)

Le abrasioni da ustioni del tappeto erboso sono ferite aperte causate dall'attrito dello scivolamento su erba o erba artificiale. Queste ferite di solito appaiono crude e rosse, a causa degli strati di pelle staccati.

Prevenire le lesioni da ustioni del tappeto erboso

Rotture (e fratture)

Qualsiasi articolazione o osso può subire una frattura o una rottura, per non parlare del fatto che esistono vari tipi di fratture e rotture. Gli infortuni più comuni nel calcio legati a rotture/fratture coinvolgono le clavicole, i piedi e i polsi. Si verificano spesso a causa del contatto ad alto impatto con gli altri giocatori, con il terreno o con la palla stessa. Le fratture del cranio, sebbene rare, sono lesioni calcistiche gravi e potenzialmente letali che si verificano quando un giocatore riceve accidentalmente un calcio alla testa.

Prevenire rotture/fratture

  • Allenamento della forza
  • Una corretta alimentazione (per mantenere le ossa forti)
  • Indossare calzature adeguate e leggings imbottiti , ciabatte e manicotti che assorbono gli urti
  • Indossare una fascia da calcio (per ridurre il rischio di fratture del cranio)

Lividi (corpo)

I lividi (contusioni muscolari) sono aree muscolari gonfie e dolorose, spesso di colore bluastro o nero, causate da colpi diretti o ripetuti (ad es. calci, gomitate). I muscoli circostanti possono sentirsi deboli e rigidi. I lividi sono generalmente lievi e guariscono rapidamente, ma a volte possono comportare danni ai tessuti profondi e persino agli organi interni.

Prevenire i lividi

Concussione

Le commozioni cerebrali sono solo un tipo di lesione cerebrale traumatica (TBI), causata da un colpo, un urto o una scossa alla testa o al corpo. Ciò fa sì che il cervello e la testa si muovano avanti e indietro, rapidamente e violentemente. Le commozioni cerebrali possono variare in gravità, producendo sintomi da lievi come acufeni temporanei (ronzio alle orecchie) a gravi come confusione e perdita di coscienza. Possono anche essere pericolosi per la vita in rari casi. Le commozioni cerebrali colpiscono in modo più negativo le giocatrici e le giovanili.

Prevenire le commozioni cerebrali

Lesioni alle dita

Il danno alle dita è uno degli infortuni più comuni nel calcio, soprattutto per i portieri. Includono cose come la palla che colpisce le dita, che le inceppa o le piega (iperestensione), o che corre in avanti calpestando accidentalmente le dita. Alcuni portieri potrebbero anche incastrare le dita negli altri giocatori o nel palo della porta, ma questo non è comune.

Prevenire lesioni alle dita

  • Rafforzare le dita con esercizi per le mani
  • Indossa guanti da portiere da calcio con protezione per le dita

Lesioni meniscali

Le lesioni meniscali sono lesioni della cartilagine tra le ossa del ginocchio. Nel calcio, di solito si verificano quando i giocatori torcono il ginocchio a causa di movimenti di corsa o di taglio, che possono verificarsi con o senza collisione. I sintomi delle lesioni meniscali spesso includono il bloccaggio del ginocchio, schiocchi, dolore e un range di movimento limitato (ROM).

Prevenire le lesioni meniscali

  • Rafforzare e condizionare i muscoli del ginocchio (parte inferiore della gamba).
  • Riscaldamento con esercizi di condizionamento (ad esempio,esercizi neuromuscolari FIFA 11+ )
  • Indossare calzature adeguate

Ceppi/distorsioni

Stiramenti e distorsioni sono lesioni dei tessuti molli tra gli infortuni più comuni nel calcio. Di solito colpiscono caviglie, ginocchia e polpacci. Gli stiramenti si verificano quando i muscoli o i tendini vengono tirati o allungati eccessivamente; le distorsioni si verificano quando i legamenti vengono stirati eccessivamente o strappati. Nel calcio, si verificano spesso quando i giocatori eseguono movimenti di taglio rapidi o se atterrano male dopo un salto.

Entrambe le lesioni causano sintomi simili, tra cui dolore, gonfiore e mobilità limitata. La differenza principale tra loro è questa: gli stiramenti causano spasmi muscolari, mentre le distorsioni causano dolore intorno alle articolazioni colpite.

Prevenire stiramenti e distorsioni

Consapevolezza equivale a prevenzione contro gli infortuni nel calcio

Gli infortuni nel calcio non sono evitabili al 100%, ma puoi ridurre significativamente il rischio di farti male. Di solito è necessaria una combinazione di approcci, molti dei quali abbiamo discusso a lungo. Includono esercizi di condizionamento per i muscoli, il cervello e gli occhi e la pratica di una tecnica e di un'alimentazione adeguate.

E, naturalmente, indossare indumenti protettivi da calcio dalla testa ai piedi fa una grande differenza. Inoltre, gli allenatori dovrebbero assicurarsi che i giocatori siano ben riposati e non giochino oltre le loro capacità. Seguendo questi suggerimenti minimizzerai il rischio di infortuni o renderai molto più facile gestire uno di questi infortuni.

Cerchi ulteriori consigli sulla prevenzione degli infortuni nel calcio? Dai un'occhiata al nostro blog Storelli per idee e approfondimenti!
Cart Close
Updating