4 tipi di lesioni al legamento crociato anteriore (ACL) che le giocatrici di calcio dovrebbero conoscere

Jan 21, 2022


Quando pensi alle lesioni del legamento crociato anteriore, la prima che ti viene in mente sono le lesioni del legamento crociato anteriore, le più famigerate di tutte. Ma c'è di più. Le calciatrici, in particolare, devono informarsi sui vari infortuni del legamento crociato anteriore perché corrono un rischio maggiore. Questo post esaminerà 4 tipi di lesioni del legamento crociato anteriore e come le donne nel calcio possono proteggersi.

4 tipi di lesioni ACL

L'ACL può subire lesioni in più modi di quanto potresti immaginare. Ma ci sono quattro tipi comuni di questi infortuni che possono colpire i calciatori.


Distorsione del legamento crociato anteriore


Una distorsione del legamento crociato anteriore si verifica quando le fibre o i fili dei legamenti del legamento crociato anteriore si allungano eccessivamente, si strappano parzialmente o si rompono completamente. Ci sono tre gradi di questo:


  • Distorsione del legamento crociato anteriore di grado I : distorsione lieve (senza strappo) che si presenta con gonfiore, dolore moderato al ginocchio e certa perdita di mobilità. Il trattamento non prevede un intervento chirurgico poiché farmaci, stampelle e ghiaccio forniranno sollievo.

  • Distorsione del legamento crociato anteriore di grado II : distorsione moderata con lacerazione parziale che si presenta con sintomi di distorsioni lievi. Ma i sintomi sono più gravi e c’è instabilità. Il trattamento può o meno richiedere un intervento chirurgico.

  • Distorsione del legamento crociato anteriore di grado III : distorsioni gravi che comportano la completa rottura del legamento. I sintomi includono forte dolore e rigidità e il trattamento richiede quasi sempre un intervento chirurgico.

Frattura da avulsione del legamento crociato anteriore (LCA).

Le fratture da avulsione dell'ACL non sono troppo comuni, ma di tanto in tanto possono colpire i calciatori. Si verificano quando un pezzo di osso si rompe nel punto in cui il legamento si attacca alla coscia o alla gamba. La causa abituale di questo infortunio è l'uso eccessivo/sforzo eccessivo o un trauma contusivo durante lo sport (come il calcio). Ad esempio, un duro colpo alla gamba durante un contrasto da parte di un avversario che cerca di rubare la palla può provocare questo tipo di infortunio.


Ginocchio carente di ACL

Molte persone hanno ginocchia che hanno ACL mal funzionanti o mal formati, ovvero deficit (insufficienza) di ACL. Ciò può accadere a causa della genetica o di un infortunio. Spesso provoca il cedimento delle ginocchia, soprattutto durante l’attività fisica. Sebbene tu possa convivere con questa lesione, spesso porta a complicazioni come l'artrosi.

Lesioni complesse e multilegamentose del ginocchio

Un ACL lesionato in più di un modo può indicare un danno multilegamentoso o una cosiddetta lesione complessa. La diagnosi di questo tipo di lesione di solito richiede una radiografia e una risonanza magnetica. Il danno multilegamentoso può includere lussazioni del ginocchio, fratture, lesioni meniscali e altro. Queste lesioni necessitano di cure mediche avanzate (gessi, interventi chirurgici).

Rischio di lesioni del legamento crociato anteriore nelle donne

Perché le calciatrici, in particolare, devono essere informate di questi tipi di infortuni al legamento crociato anteriore (ACL)? La risposta è l'anatomia femminile. Anni di ricerca hanno dimostrato che le atlete presentano differenze anatomiche (rispetto agli uomini) che le rendono più inclini alle rotture del legamento crociato anteriore (LCA). Due grandi fattori che li mettono a rischio più elevato sono i loro “angoli Q” e la produzione ormonale.

L'angolo Q

L' angolo Q si riferisce all'angolo formato tra i muscoli quadricipiti (quadricipiti) e il tendine rotuleo (articolazione del ginocchio). I medici usano questo angolo come una sorta di misura.


Più ampio è l'angolo q, maggiore diventa il rischio di lesioni al legamento crociato anteriore (ACL). Perché? Gli ampi angoli sono presenti nelle persone che hanno i fianchi più larghi e i fianchi più larghi mettono a dura prova le ginocchia. Le donne in genere hanno i fianchi più larghi rispetto agli uomini, il che rende più probabile che le ginocchia cedano sotto pressione.

Differenze ormonali

Oltre ad avere angoli Q più ampi, i profili ormonali delle donne possono influenzare la stabilità delle articolazioni ACL. Studi di ricerca hanno collegato le fluttuazioni ormonali ai cambiamenti nella stabilità dei legamenti . Sembra che accada più frequentemente durante i cicli mestruali.


Durante il ciclo mestruale, ormoni come gli estrogeni e il progesterone possono far sì che i legamenti diventino più “lassisti” (meno stabili). Ciò potrebbe renderli più propensi ad allungarsi o strapparsi.







Riduzione del rischio di lesioni al legamento crociato anteriore (ACL).

Prevenire gli infortuni al legamento crociato anteriore si riduce al condizionamento , all'uso di indumenti protettivi e al recupero . Concentrarsi su queste tre aree può fare la differenza.

Tre passaggi per la prevenzione delle lesioni del legamento crociato anteriore (LCA).


  • Allenamento neuromuscolare. I legamenti eccessivamente tesi possono verificarsi quando i giocatori ignorano il riscaldamento. Ma uno stretching eccessivo prima può rendere le articolazioni più rilassate e più inclini agli infortuni. Gli 11+ esercizi neuromuscolari di FIFA preparano il sistema nervoso in modo che i muscoli e le articolazioni si muovano meglio senza sforzi eccessivi. Possono ridurre le rotture del legamento crociato anteriore e altre lesioni dei legamenti.


  • Protezioni per le gambe. Le lesioni del legamento crociato anteriore possono verificarsi in caso di forti impatti o traumi contundenti alle gambe. Ad esempio, ciò può accadere con un calcio involontario derivante da un contrasto o da una sfida. Le protezioni per le gambe possono ridurre fino al 90% delle forze d'impatto sulle gambe e sulle ginocchia. Di tutti gli indumenti protettivi per il calcio femminile, un paragambe (quello destro) è il modo più efficace per ridurre i rischi di infortuni alle gambe.
  •  


  • Recupero e riposo adeguati. Gli infortuni al legamento crociato anteriore spesso colpiscono i calciatori che non hanno abbastanza tempo di recupero. Gli allenamenti e i programmi di gioco ad alto volume non consentono tempi di recupero sufficienti, il che è una ricetta per gli infortuni. I giocatori devono riposarsi e non esagerare in campo. Inoltre, possono essere utili anche protocolli di recupero come dieta/integrazione, pistole per terapia a percussione, bagni di ghiaccio (crioterapia).
  • Mettere a tacere le lesioni del legamento crociato anteriore

    Ovviamente non tutte le donne corrono un rischio molto elevato di lesioni al legamento crociato anteriore. Detto questo, ora è possibile conoscere il proprio rischio sottoponendosi a una valutazione da parte di fisioterapisti o chinesiologi. Esamineranno la tua biomeccanica e misureranno il tuo angolo Q per determinare se corri o ti muovi in ​​modo efficiente.


    Questo può aiutarti a capire se sei maggiormente a rischio di lesioni del legamento crociato anteriore rispetto ad altri. Indipendentemente dal risultato, puoi proteggerti dalle sofferenze di un infortunio al legamento crociato anteriore e dominare il campo.


    Hai bisogno di dispositivi di protezione per la parte inferiore del corpo? Sfoglia la nostra linea di protezioni da calcio per donna!

    Cart Close
    Updating